Federico Cinti

Federico Cinti

 Federico Cinti, filologo, poeta e letterato, svolge attività di ricerca presso l’Università di Bologna ed è al contempo docente al liceo. Da almeno due decenni si occupa di storia contemporanea e locale, della traduzione di testi classici e dello studio della letteratura italiana in tutta la sua estensione, nonché di scrittura creativa, poetica e narrativa. In ambito storico-filologico ha tra l’altro pubblicato uno studio su Il Rettore della Rsi. Goffredo Coppola (Clueb 2004) ed Erasmo. Il lamento della pace (Rizzoli 2005). Ha inoltre curato apprezzate traduzioni, specie di Catullo (Poesie d’amore, Barbera 2006) e di Saffo (sul nuovo testo critico di Camillo Neri, Rusconi 2017) e ha commentato le Myricae di Pascoli (Rusconi 2018). In ambito poetico creativo, si segnalano Speculum salutis. Un canzoniere (Il Ponte Vecchio 2009) e Bestiario. Ritratti veri di persone false (Persiani 2013) oltre al poemetto Vita di San Martino di Tours (Pendragon 2016). 

 

I libri dell’Autore