Incontri culturali – Pierluigi Moressa presenta A Vegh par la mi strê

A_vegh_par_la_mi_stre

Il Centro Culturale L’Ortica e la Biblioteca di Forlì, dopo la pausa estiva, riprendono gli incontri culturali in Biblioteca Saffi, C.so della Repubblica n. 78, Forlì, con il primo appuntamento per Sabato 7 Novembre 2015, ore 16,30, con la presentazione dell’opera: “A vegh par la mi strê. Vita di Aldo Spallicci” di Pierluigi Moressa (Paolo Emilio Persiani Editore di Bologna): Conversazione con Davide Argnani – Presenta Giorgio Casadei Turroni. Il libro nasce in occasione del quarantennale della scomparsa del grande poeta romagnolo Aldo Spallicci (Santa Croce di Bertinoro, 22 novembre 1886-Premilcuore, 14 marzo 1973). Medico pediatra, libero docente, uomo politico di spirito mazziniano, fu anche scrittore, fondatore di riviste e poeta in lingua romagnola. La sua figura si delinea con forza sullo scenario socio-culturale dell’Italia a cavallo dei due secoli, durante epoche turbolente per la vita e per il pensiero. Combattente in armi per la libertà dei popoli, esule per ragioni politiche durante il fascismo, membro repubblicano nel Parlamento nazionale del dopoguerra, partecipò ai lavori della Costituente ed ebbe alti incarichi nell’ambito delle riforme sanitarie. L’attualità della sua presenza emerge dalle pagine di questo libro, che si pone a metà tra il saggio storico e la narrazione, con l’intento di sollecitare interrogativi e proporre scenari trascorsi all’attenzione dell’uomo di oggi. Non icona del passato, ma esempio che può essere ancora raccolto: l’immagine di Aldo Spallicci riporta ai modelli di dedizione generosa all’idea e di ispirazione poetica negli scritti e nella parola, elementi di cui in ogni epoca si avvertirà sempre il vivo desiderio.

Pierluigi Moressa, vive a Forlì dove è nato nel 1959; è medico psichiatra, membro associato della Società Psicoanalitica Italiana, giornalista pubblicista, si interessa del rapporto tra processi di pensiero e attività creativa. Noto scrittore ha pubblicato numerosi saggi dedicati a personaggi dell’arte, della storia e della letteratura, con importanti approfondimenti su temi locali e personaggi della Romagna.